I 45 anni del nostro Giornale

Ed ecco raggiunta la soglia delle 45 candeline per il nostro giornale “COSE NOSTRE”, per l’occasione si è festeggiato questo traguardo, con una cena annuale presso la nostra sede che ha visto riuniti molti collaboratori e simpatizzanti, insieme alla redazione e direttivo Pro Loco.
Nel corso della serata sono stati premiati i collaboratori del Giornale, con l’annata rilegata del 2016, in copertina un opera dell’artista Enrico Cargnino, si sono poi, date delle informazioni in seguito ai cambiamenti che avverranno a breve.
Con l’avvento della tecnologia, per un editore che pubblica informazione, non può restare a guardare l’evoluzione che cambia il modo di vedere, osservare e comprendere il mondo che lo circonda.
Quindi anche da parte nostra come redazione, ci siamo interrogati su quale strada intraprendere, ribadendo il nostro concetto, sul quale il giornale viene realizzato su base volontaria, o più semplicemente nel piacere di rendere partecipi, chi ogni giorno da il suo contributo, con la realizzazioni di articoli, creazioni grafiche, fotografiche e partecipazioni manuali.
Ecco quindi l’annuncio con il quale a breve si vedrà il giornale COSE NOSTRE, cimentarsi nella pubblicazione in rete, oltre ovviamente alla consueta e periodica cadenza mensile che da 45 anni trovate puntualmente nelle edicole.

La Filastrocca – Venerdì 27 Gennaio – Ore 21.00

VENERDÌ 27 GENNAIO 2017, ORE 21,00 – TEATRO F.LLI CERVI VIA MAZZINI n° 61 CASELLE (TO)

INTERPRETI: SIMONA DE VIZIA, LUCA PIVANO, LIVIO VASCHETTO
MUSICHE: QUARTETTO DI LEGNI “LE QUATTRO STAGIONI”, con Flavio Tosi (fagotto), Silvia Bussone (clarinetto), Mirian Bergero (oboe), Andrea Barone (flauto).
SCENOGRAFIA: di FRANCA BATTISTELLA
TESTO e REGIA: di FABRIZIO FRASSA
con la piccola SOFIA SAROGLIA che interpreta la filastrocca

LA FILASTROCCA

27 gennaio 1945, gli ultimi 30 minuti ad Auschwitz

Un tema “forte” mirato con  fermezza in una contestualizzazione precisa, una performance teatrale pensata come accadimento esatto nel proprio periodo corrispondente:

LA GIORNATA DELLA MEMORIA.

LA FILASTROCCA ci racconta di tre deportati, una donna e due uomini, di età e provenienze indefinite, che, malgrado i cancelli del campo di sterminio siano ormai spalancati e i loro aguzzini se ne siano andati in fretta e furia, non sanno cosa fare e prendono dolorosamente atto dell’avvenuto annullamento della loro identità, mentre in un ultimo, delirante (folle e irreale, quanto tragico e commovente), momento di apparente e doloroso entusiasmo, decidono di organizzare una festa.

Frassa non è nuovo alla tematica dell’Olocausto Ebraico (ricordiamo l’opera “SHALOM ALETECHEM” del 2010, mandata in scena più volte, fra le quali anche al Teatro Goldoni di Venezia nel 2013), vicenda la lui sempre trattata, in un certo senso, indirettamente, puntando l’attenzione sulla dimensione umana e strettamente personale della tragedia, sulla connotazione individuale di un’esperienza inconcepibile e sconcertante. Una vergogna indelebile per la stessa specie umana. Anche in questo caso i tre protagonisti sono soprattutto tre persone come noi, gettate in un incubo intollerabile da vicende storico-politiche a loro assolutamente estranee, in un abisso inspiegabile di dolore e di follia.

Ennio Pavanati

ingresso libero


Salviamo il dialetto

Ancora pochi giorni all’edizione 2017 della Giornata Nazionale del Dialetto, promossa dall’UNPLI. Il 17 gennaio di ogni anno infatti tutte le Pro Loco vengono invitate ad inserire nelle loro manifestazioni uno spazio anche piccolo che ricordi l’importanza delle lingue e dei dialetti locali. Durante il mese di gennaio, ma ormai anche durante tutto l’anno, si susseguono eventi in centinaia di località italiane che aderiscono all’iniziativa. La prima edizione si è svolta a gennaio 2013.

Per conoscere tutti i dettagli, il link è
http://www.unioneproloco.it/unpli/?page_id=2302

Fiera di Sant’Orso, con la Pro Loco di Caselle

Anche quest’anno la Pro Loco di Caselle organizza, per lunedi 30 gennaio, la gita per Aosta con autobus granturismo, per la partecipazione alla tradizionale Fiera di Sant’Orso, giunta quest’anno all’edizione n° 1017.

Quota di partecipazione euro 15 (quindici)

Per informazioni: Aldo Merlo 339-2540255

Prenotazioni con contestuale versamento della quota di partecipazione (fino ad esaurimento dei posti disponibili): al lunedì e venerdì,  dalle 21 alle 23, nella sede Pro Loco in Via Madre Teresa di Calcutta 55.

Cinema sotto l’albero – 3 serate gratuite al cinema

Il Comune di Caselle Torinese propone 3 serate al cinema con una interessante rassegna cinematografica natalizia. Gli eventi saranno ad ingresso gratuito, nella sala polifunzionale “Sala Fratelli Cervi”, in Via Mazzini 60 a Caselle Torinese.

Il programma:

Martedì 27 Dicembre 2016 – Ore 21:00 – Le cinque leggende

Mercoledì 04 Gennaio 2017 – Ore 21:00 – Zampa e la magia di Natale

Sabato 07 Gennaio 2017 – Ore 21:00 – L’incredibile vita di Timothy Green

 

Il numero massimo di posti disponibili per ogni serata è di 140


Festa sotto l’albero – Sabato 17 Dicembre 2016 in centro a Caselle

Sabato 17 dicembre, dalle ore 14.30 alle 18.00 nella zona centrale di Caselle, ci sarà la “Festa sotto l’albero”

Una festa dedicata ai bambini con gonfiabili, spettacoli di animazione, gli elfi di Babbo Natale, passeggiate sui Pony e tanto divertimento per tutti.

La Pro Loco di Caselle e l’associazione commercianti offriranno cioccolata calda e panettone a tutti i bambini presenti

Vi aspettiamo numerosi