Le Caselle d’Italia si sono ritrovate

Il nome Caselle si incontra sui cartelli stradali in almeno una ventina di diverse località italiane. Solo quattro di queste sono sede di comune: una in Piemonte (Caselle Torinese), due in Lombardia (Caselle Landi e Caselle Lurani, entrambe in provincia di Lodi); infine in Campania Caselle in Pittari, provincia di Salerno.

L’assunzione per le varie Caselle delle attuali denominazioni è una storia che si incrocia con quella che ha portato, oltre 150 anni fa, all’unità d’Italia. All’indomani del 1861, infatti, una delle prime disposizioni amministrative del neonato Stato Italiano fu quella volta a superare i casi di omonimia tra tutti i comuni del Regno. Nei primi mesi del 1863 ci furono quindi i Regi Decreti che portarono le varie Caselle alle attuali denominazioni. Il 15 dicembre 2013 Caselle Torinese ospitò le delegazioni delle altre tre Caselle, festeggiando in una bella giornata di sole il primo incontro, a 150 anni di distanza, fra le 4 comunità casellesi.

I legami di amicizia fra le Caselle del nord e la Caselle del Sud sono stati poi rafforzati dalla partecipazione al Palio del Grano di Caselle in Pittari, autentica festa paesana che si tiene nella suggestiva località del Cilento a metà luglio: l’anno scorso è scesa una piccola rappresentanza di Caselle Torinese, quest’anno una di Caselle Landi.

Il 14 settembre 2014 un’altra importante ricorrenza è stata lo spunto per rafforzare i legami di conoscenza ed amicizia fra le quattro comunità: a Caselle Landi, in quel giorno ha avuto il suo culmine la 150° edizione della “Fiera autunnale di Bestiame, Merci e Uve. Delegazioni delle altre Caselle sono confluite quel giorno, altra splendida giornata di sole, nel piccolo centro agricolo sulla sponda sinistra del Po, in terra ora lombarda, ma nel passato emiliana.

Così ci ha scritto Piero Luigi Bianchi, sindaco del paese, per ringraziare della partecipazione:

Carissimi,  è stata certamente la Fiera autunnale di bestiame, merci e uve più bella e significativa di sempre. E questo è stato possibile anche grazie alla Vostra partecipazione e ai sentimenti di amicizia che avete portato nella nostra Comunità nel 150 anniversario della manifestazione. Vi siamo riconoscenti per questo e confidando di rivederVi presto, Vi saluto tutti, un abbraccio.

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *